ALCOOL

L’alcol danneggia il tuo sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale), attenua le inibizioni (idee o regole che tendono a fermare una persona dal fare qualcosa) e indebolisce la capacità di giudizio. Bere in grandi quantità può portare al coma e persino alla morte. Mischiare alcol con farmaci o con droghe illegali è estremamente dannoso e può essere fatale. L’alcol influenza il cervello e diminuisce la coordinazione motoria, i riflessi sono più lenti, la vista è distorta, causa vuoti di memoria e perdita dei sensi. Ha maggiore impatto sul benessere fisico e mentale dei giovani, piuttosto che degli adulti, dato che i primi hanno un organismo ancora in fase di crescita.

Effetti a breve termine:

Per gentile concessione istockphoto.com/Lisa Young
Sensazione di caldo, pelle arrossata, minore capacità di giudizio, mancanza di coordinazione, parlare in modo denigratorio, perdita di memoria e di comprensione. Bere molto porta di solito ai “postumi di una sbornia”, mal di testa, nausea, ansia, fiacchezza, debolezza e a volte vomito.

Effetti a lungo termine:

L’assuefazione a molti degli effetti spiacevoli dell’alcol e una conseguente capacità di berne di più. Ciò porta ad un deterioramento della condizione fisica, che può includere danni al fegato e un rischio aumentato di malattie cardiache. Una donna in gravidanza potrebbe dare alla luce un bambino con malformazioni al cuore, al cervello e ad altri organi principali. L’alcol può creare dipendenza. Se improvvisamente si smette di bere, possono verificarsi i sintomi dell’astinenza. Può trattarsi di nervosismo, insonnia, sudorazione, calo di appetito, convulsioni e qualche volta si arriva alla morte. L’abuso di alcol può anche portare alla violenza e a conflitti nelle relazioni interpersonali.