EFFETTI DEGLI OPPIACEI E DEI DERIVATI DELLA MORFINA

Per gentile concessione di S.F.P.

EFFETTI A BREVE TERMINE

Gli effetti a breve termine di oppiacei e derivati della morfina includono:

  • Sonnolenza
  • Rallentamento della respirazione
  • Stitichezza
  • Incoscienza
  • Nausea
  • Coma

EFFETTI A LUNGO TERMINE

L’uso continuo o l’abuso di oppiacei può risultare in una dipendenza e assuefazione fisica. Il corpo si adatta alla presenza della droga e se questa viene ridotta o interrotta, si presentano sintomi d’astinenza. Tali sintomi includono irrequietezza, dolore muscolare e osseo, insonnia, diarrea, vomito e vampate di freddo con pelle d’oca. Si può anche raggiungere una “tolleranza” da oppiacei, il che significa che chi ne fa uso per un lungo periodo deve incrementarne la dose per poter raggiungere lo stesso effetto.

Per ulteriori informazioni sull’abuso di antidolorifici, leggi La Verità sugli Antidolorifici.

“Un mio ‘amico’ mi aveva fatto iniziare a far uso dell’ossicodone. Ho iniziato con le compresse da 40 mg, e dopo un paio di mesi sono salita a 60 mg. Ne ero diventata piuttosto dipendente a questo punto, ed ho incominciato a masticarle per assimilarle più velocemente così da non provare nausea. Dovevo prenderne una al mattino appena mi svegliavo, altrimenti non stavo bene. Un’altra dovevo prenderla prima di mezzogiorno. Un altro paio nel pomeriggio e sera. Sapevo che ne ero dipendente perché dovevo assumerle per poter andare avanti. Mi sentivo malissimo se non le prendevo. Non solo fisicamente, ma senza di loro non riuscivo neanche ad avere a che fare con la gente né con la vita in generale. Poi sono salita ad 80 mg ed il mondo ha cominciato a crollarmi addosso. Ho iniziato a rubare a tutti quelli che conoscevo per prendere la mia dose...”  Charleen