MARIJUANA

“Cominciai ad usarla per scherzo, una sfida fattami dal mio migliore amico che disse che ero troppo codardo per fumare uno spinello e bere un boccale di birra. A quel tempo avevo quattordici anni. Dopo sette anni di assunzione di marijuana e alcolici, mi ritrovai nel vicolo cieco della dipendenza. Non la usavo più per sentire l’euforia, ma solo per sentire una parvenza di normalità. Poi cominciai a provare sentimenti negativi sulle mie capacità e me stesso. Odiavo la paranoia. Odiavo dovermi guardare alle spalle tutto il tempo. Odiavo davvero non potermi fidare dei miei amici.

Divenni così paranoico che mandavo via tutti e mi ritrovai nella terribile posizione nella quale nessuno vuole ritrovarsi: ero solo. Mi svegliavo al mattino ed iniziavo ad assumerla, continuando per tutto il giorno.”Paul

“La prima volta che mi fu dato uno spinello fu nel cortile della mia scuola. Ora sono un tossicodipendente di eroina e ho appena finito il mio ottavo trattamento contro la tossicodipendenza.” Christian

“L’insegnante della scuola che frequentavo, fumava tre o quattro spinelli al giorno. Fece iniziare a fumare spinelli a molti studenti, me inclusa. Il suo spacciatore mi spinse poi a cominciare ad usare eroina, cosa che feci senza resistere. A quel tempo era come se la mia coscienza fosse già morta.” Veronique